Posta la giusta indicazione chirurgica per il paziente in esame, attraverso una costante evoluzione negli anni, tale tecnica rappresenta la migliore scelta per quanto riguarda le Tecniche Emodinamiche Conservative. Il suo scopo è mirato alla preservazione dei tronchi Safenici, che non vengono asportati, e la sua esecuzione si basa su un attento studio emodinamico Ecocolordoppler pre-operatorio. Un’accurata cartografia emodinamica dei reflussi venosi, che generano le vene varicose, permette l’esecuzione di legature e deconnessioni mirate: sono effettuate delle mini-incisioni in punti specifici della gamba o coscia, in base al quadro clinico da trattare, e l’intervento può essere effettuato in regime di Day-Surgery o ambulatoriale, in anestesia loco-regionale o locale.